Italiachecambia.org

Italiachecambia.org

Facciamo un gioco. Provate a immaginare cosa accadrebbe se i mondi legati all’eco-sociale, alle reti di economia etica e solidale, alla decrescita, all’associazionismo, alla difesa del territorio, al cambiamento degli stili di vita decidessero di mettersi insieme. Sono tutte persone e realtà che, spesso senza neppure conoscersi l’un l’altra, ottengono risultati incredibili. Dove potrebbero arrivare insieme? È proprio a questa domanda che vogliamo dare una risposta. È la nostra grande sfida. Vogliamo creare strumenti che mettano insieme tutti gli attori silenziosi di quell’Italia che esiste ma che attualmente è invisibile dall’esterno, perché ignorata dai mass media. Vogliamo raccontare e rappresentare quei milioni di cittadini fino ad oggi esclusi dai circuiti informativi, offrendogli allo stesso tempo una serie di servizi fondamentali alla valorizzazione e alla messa in rete delle loro azioni, in modo che tutti voi possiate navigare in maniera facile e completa in questi mondi e usare i servizi intrecciati di tutte queste realtà: spostarvi per il paese in modo sostenibile, fare acquisti in maniera consapevole, apprendere tecniche di autoproduzione, vendere o scambiare beni e servizi con chi ha la vostra stessa sensibilità. Siamo solo all’inizio di un percorso collettivo. Possiamo gettare le basi, tutti assieme, per un cambiamento concreto di questo paese verso modelli di sviluppo più etici e sostenibili. Partiamo insieme per questo viaggio? “Italia che Cambia” è una testata giornalistica ai sensi dell’Art. 3-bis – LEGGE 16 luglio 2012 , n. 103. L’associazione Italia che Cambia si è registrata al Registro Operatori di Comunicazione (ROC) in data 6 marzo 2014.  N. registrazione ROC: 24323. Direttrice Responsabile: Alessandra...
Elf Pavlick

Elf Pavlick

“Elf” Pavlik vive senza soldi e passaporto da ben 4 anni. Lo fa come forma di protesta contro il sistema politico-economico che governa il mondo in cui viviamo. Per questo ha scelto di essere apolide e negli ultimi quattro anni ha vissuto in diverse parti dell’area Schengen. Negli allevamenti, nei campi, nelle grandi città. Il passaporto, certo, è essenziale per raggiungere altre aree del mondo, ma lui non si preoccupa di potersi spostare solo in questi 26 paesi dell’Europa. “Mi sento liberato. Avere un passaporto significa accettare un insieme di regole. Sono limitato nei luoghi in cui posso muovermi, ma questa è la mia libera scelta. Non voglio contribuire a questo sistema, e se fossimo molti di più a farlo potremmo creare un’alternativa“, racconta il giovane trentenne cresciuto a Danzica, Polonia, e ingegnere specializzato in tecnologie dell’informazione. Ma, nonostante la sua scelta di astenersi dalla corsa verso il successo e il denaro, Elf lavora instancabilmente. Non per soldi, ma per soddisfare la sua passione sull’impatto degli uomini sul mondo e cambiarlo in modo positivo. Esperto di tecnologia, utilizza il web per diffondere i principi che ispirano la filosofia stessa degli hacker: condivisione, apertura, decentramento, accesso gratuito alle informazioni e miglioramento del mondo. Pavlik, quindi, vede Internet come un terreno fertile per la sharing economy e la collaborazione. Non ha sempre vissuto in questo modo. Ha lavorato in una società di tecnologia, capendo che vivere solo con il fine di ottenere uno stipendio fosse “poco sano”. Così ha provato a trascorrere tre mesi senza denaro e ha apprezzato l’esperienza. Ha deciso di raccogliere fondi per viaggiare attraverso l’Europa, rinunciando definitivamente...
One Community

One Community

One Communbity è un’ organizzazione non-profit 501c3 con l’obbiettivo di un cambiamento trasformativo globale attraverso la progettazione, la modellazione e la sostenibilità olistica dell’ open sourcing, viralmente auto-replicante, per il Massimo Beneficio in tutte le soluzioni. Queste soluzioni si basano su modelli globali e modificabili di villaggi / città che possono essere repilcati a livello globale. La replica può essere realizzata con l’assitenza di insegnanati ed esperti in forma modulare e / o come completa. Comprendono soluzioni sostenibili per l’edilizia abitativa, l’energia, il cibo, l’educazione, l’economia, la vita, e altro...
Federico Pistono

Federico Pistono

Federico Pistono è un futurista, imprenditore sociale, hacktivista, conferenziere, fondatore e CEO di konoz, autore del best seller “I robot ti ruberanno il lavoro, ma va bene così: come sopravvivere al collasso economico ed essere felici”“, che è stato tradotto in spagnolo, tedesco e inglese. Tiene regolarmente conferenze e lezioni e università e aziende Fortune 500 sul futuro dell’umanità. Puoi invitarlo a a parlare alla tua organizzazione e seguirlo su facebook, twitter e google+. Il suo lavoro ha colto l’attenzione di molti pensatori influenti, think tank, istituti di ricerca e dei media, tra cui The Economist, The Wall Street Journal, the BBC, Vice Magazine, CNBC, Forbes, Singularity University, The Institute for the Future, The University of Oslo, The Nobel Peace Center, Chairman di XPRIZE Peter Diamandis and il CEO di Google Larry...